NON VIENE AGGIORNATO
LA DOMENICA
E I GIORNI FESTIVI
Venerdì 26 Febbraio - San Vittore, Eremita

Il tempo... ieri - ANCHE IERI LA GIORNATA E’ STATA BELLA E CALDA con un cielo terso per via dell’anticiclone africano, che insiste ancora in Italia.  Temperature al di sopra della media stagionale: mass. 17,8°; min. 5,1°C; attuale 7,6° (ore 23,30).
 
  in primo piano
”Italia sopra i 600 metri”
SUCCESSO PER L’EREMO DI S.ONOFRIO

Con 22.442 voti l’Eremo Celestiniano di Sant’Onofrio al Morrone a Sulmona è Primo nella Classifica Nazionale Speciale ”Italia sopra i 600 metri” della X edizione dei Luoghi del Cuore del FAI e, dietro presentazione di un progetto riceverà un contributo di 20.000 Euro per il restauro degli affreschi presenti nella cappella. “Una grande soddisfazione per il Gruppo FAI Sulmona-Tre Valli che ha sempre creduto nelle potenzialità culturali e paesaggistiche del luogo e al legame degli abruzzesi per Celestino V.
 
 
   life delfi
   il libro del giorno
I giovani studenti
abruzzesi a lezione
di europrogettazione
e biodiversità

Far scoprire le opportunità concesse dai fondi europei, illustrare la gestione amministrativa e finanziaria dei progetti e declinarli verso la salvaguardia dell’ambiente. È questo l’obiettivo del ciclo di cinque incontri di “Europrogettazione”, iniziato da poche settimane e rivolto agli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore "Adone Zoli" di Atri. Il corso è organizzato nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento (PCTO) ed è dedicato all’esperienza dell’Area Marina Protetta Torre Del Cerrano all’interno del progetto Life Delfi avviato da un anno e coordinato dal CNR-Irbim con l’obiettivo di ridurre le interazioni tra pesca e delfini. Il progetto Life Delfi, a cui collabora anche Legambiente, è cofinanziato dalla Commissione europea attraverso il programma LIFE. I primi due incontri, già tenuti in videoconferenza, Il terzo incontro, fissato per oggi 26
VITTORINO ANDREOLI
LETTERA A
UN INSEGNANTE

Gli insegnanti sono spesso al centro di pretese impossibili da soddisfare: devono sopperire alle carenze delle famiglie, proporre modelli opposti a quelli considerati vincenti dalla società, fornire nozioni e insieme occuparsi delle esigenze emotive dei ragazzi, fino a essere considerati responsabili dei loro disagi psicologici che talvolta sfociano in tragedie. In questo libro Andreoli discute con loro, propone metodi e strategie utili per ascoltare e parlare con i giovani, ma soprattutto li aiuta a guardare dentro di sé e a trarre dal serbatoio delle proprie risorse le energie e gli stimoli indispensabili per mettersi
in gioco.
febbraio, rappresenterà un approfondimento dettagliato del progetto con la descrizione delle azioni previste per ridurre l’interazione tra pesca e delfini: un problema che affligge sia l’economia dei pescatori sia la conservazione dei cetacei.
 
   coronavirus abruzzo
Saliti a 52.951 i casi positivi
al coronavirus in Abruzzo

Sono 653 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Abruzzo nelle ultime ore, di età compresa tra i 7 mesi e i 93 anni, emersi dall’analisi di 6.127 tamponi molecolari e 7.439 test antigenici: il tasso di positività è pari al 4.8%. Del totale dei casi, 13.115 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+48 rispetto a ieri), 13.085 in provincia di Chieti (+255), 13.550 in provincia di Pescara (+279), 12.595 in provincia di Teramo (+111), 422 fuori regione per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.
 
   posta
Da Ezio Pelino

Sig. Direttore,
una buona notizia per la Valle Peligna.  Saranno assegnati,  dal  FAI-Fondo Ambiente Italiano, 20.000 euro   per il restauro degli affreschi della cappella dell’eremo di Celestino V. Se insieme a questa
straordinaria opportunità, si provvederà a riattivare il bar-ristorante del piazzale sottostante, si potrà sperare  che un luogo pieno di fascino ambientale e di suggestioni storiche e religiose torni ad essere frequentato e valorizzato da visitatori  locali e forestieri

Ezio Pelino
 
   coronavirus
CON LA MAGGIORE DIFFUSIONE
DEL CONTAGIO Si prospetta
Una pasqua in restrizione

I numeri delle ultime 24 ore indicano un nuovo balzo dei positivi: sono 16.424 contro i 13.314 del giorno precedente. Calano le vittime: 318 contro 356, mentre il tasso di positività sale al 4,8% (+0,4%) e i malati intubati sono 11 in più. Il Bresciano – l’altroieri in “arancione rafforzato” – ieri fa segnare il picco di contagi, con 901 casi. Altri Comuni entrano in zona rossa e l’Alto Adige estende fino al 14 marzo il lockdown duro.
Sottovalutare i rischi, dice il ministro della Sanità, porterebbe ad “una nuova diffusione incontrollata del contagio, che metterebbe nuovamente in crisi i nostri ospedali e renderebbe più difficile la nostra campagna di vaccinazione”. Ecco perché, osserva, “sarebbe un grave errore se all’improvviso, senza una chiara evidenza scientifica”, ci fosse un
cedimento delle prescrizione adottate. La strada è invece quella di continuare a differenziare le misure sul pano regionale, agendo in modo proporzionale alla situazione di contagio di ciascun territorio: strategia che “ci ha permesso finora di non ricorrere ad altri lockdown generalizzati”. L’emergere delle varianti condizionerà la campagna vaccinale e dunque vanno tenute sotto controllo. Proprio negli ultimi giorni è stata segnalata, da parte di cinque regioni la necessità di 25 zone rosse per contenere focolai. In Gazzetta Ufficiale, intanto, è stato pubblicato il decreto legge che proroga il divieto di spostamenti tra le regioni fino al 27 marzo, consentendo comunque “il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”. Le faq – non aggiornate – presenti sul sito del Governo precisano che anche le seconde case rientrano in questa definizione. Ma le ordinanze regionali o locali che hanno istituito le zone rosse o “arancione rafforzato”, come nel Bresciano, vietano questi spostamenti e dunque vanno rispettate perché più restrittive delle norme nazionali.
 
   eventi
Abruzzo e Bangladesh
uniti nel segno del pane artigianale

C’è uno spicchio di artigianato abruzzese nel cuore profondo di un Paese lontano come il Bangladesh, ed ha il gusto di pane impastato con la solidarietà. Sono passati quasi vent’anni – correva infatti il 2004 – quando prese le mosse un progetto promosso da una onlus, “Rishilpi”, sposato dalla Cna Abruzzo per avviare nel distretto di Satkhira, nella divisione di Khulna, un programma di formazione per aspiranti panificatori: obiettivo, dotare un territorio vastissimo di un piccolo sistema di forni in grado di rifornire le scuole della zona, scontando mille difficoltà di ogni tipo, non ultima la rigida divisione della società in caste, che rappresenta proprio il terreno di impegno della onlus. In un contesto irto di difficoltà d’ogni genere.
A dare gambe al progetto della confederazione artigiana – allora presieduta da Franco Cambi – fu un docente d’eccezione: Ezio Centini, immaginifico e creativo pasticciere di Bisenti in Val Fino, ovvero uno dei nomi più conosciuti del settore in Abruzzo soprattutto per la sua attività di cioccolataio. Ecco il suo racconto: «Sono stato tre volte in Bangladesh: nel 2005, nel 2006 e nel 2009, e ogni volta per un mese. Abbiamo portato laggiù, con una vera e propria missione, due forni a legna, due impastatrici ed altre attrezzature più piccole per la produzione del pane. Ho formato durante la mia presenza una decina di ragazzi, alcuni dei quali si sono poi dedicati stabilmente al mestiere di fornaio». Col tempo, ovviamente, l’attività si è evoluta: «Il problema più grosso si è rivelato il costo per il trasporto del pane dai luoghi di produzione ai villaggi di destinazione con le scuole. Per questo, alla fine, si è optato per dotare ogni villaggio con scuola di micro-forni: è difficile anche solo immaginare, da qui, quanto sia complessa la gestione di queste attività in un Paese dagli usi del tutto differenti, a cominciare dal tipo di alimentazione per i forni» dice ancora Centini. Oggi di quella prima intuizione - che trovò il sostegno finanziario di Unioncamere, della Provincia di Pescara e della Banca di Ancona - è rimasto un importante lascito professionale: il
consolidamento di alcune attività che hanno preso la strada di una produzione di pane e dolci ispirata a nuovi e più avanzati strumenti. Comunque nel segno di quella esperienza indimenticabile.
 
   uil abruzzo
presenza – aggiunge il segretario generale della Uil – di un indicatore molto chiaro sul livello di sofferenza del nostro tessuto produttivo, aggravata dalla crisi pandemica, e con la spada di Damocle della fine del blocco dei licenziamenti il 31 marzo, che auspichiamo possa essere ancora prorogato. Per questo, far partire davvero la Zes è indispensabile, rappresentando questa un’opportunità da non perdere per invertire la rotta, visto che siamo in presenza di uno strumento pensato proprio per attrarre investimenti in un contesto in cui ce n’è un grande bisogno. La ministra Carfagna, alla quale auguriamo buon lavoro, provi quindi a recuperare il tempo perso”. Al tempo stesso, Lombardo si rivolge anche alla Giunta regionale e, in generale, alla classe politica abruzzese: “In una fase in cui entra nel vivo la definizione del Recovery Plan e dei fondi europei derivanti dalla nuova programmazione 2021-2027, quale ruolo vuole giocare l’Abruzzo in questa partita? Come sfruttare al meglio questa opportunità, legandola a strategie più ampie come la stessa zes o l’implementazione del corridoio Tirreno-Adriatico? Domande ineludibili, che urgono risposte ora: una volta che i giochi saranno fatti, sarà troppo tardi”. Piergiorgio Greco, Ufficio Stampa Uil Abruzzo
LOMBARDO (UIL ABRUZZO)
ALLA NEOMINISTRA PER IL SUD:
“NOMINI SUBITO IL COMMISSARIO
ALLA ZES E RECUPERI IL TEMPO
PERSO DAI PREDECESSORI”

“La ministra Mara Carfagna nomini subito il commissario e il comitato di indirizzo della Zes, recuperando il tempo perduto finora dai predecessori”. Si rivolge direttamente alla neo titolare del Ministero per il Sud, il segretario generale della Uil Abruzzo, Michele Lombardo, per provare a sbloccare un’impasse che si trascina da troppo tempo, e impedisce alla zona economica speciale di decollare come meriterebbe per contribuire al rilancio dell’economia della nostra regione.
“Un rilancio – commenta Lombardo – ancora più necessario oggi, alla luce anche degli ultimi dati relativi agli ammortizzatori sociali divulgati dall’ex ministro Cesare Damiano, che nel 2020 vedono la cassa integrazione aumentare del 475,55 per cento in Abruzzo. Siamo in
 
   in breve
 
Abruzzo: minacce via social ai giornalisti Giancarlo Falconi
e Alfredo Giovannozzi. La solidarietà di Fnsi e Sga
 
Una testimonianza "troppo" efficace, "troppo" vera, con immagini "troppo" ravvicinate di una protesta di piazza non piace a chi, come troppo spesso accade, vorrebbe la cronaca piegata al proprio punto di vista e non alla realtà dei fatti. E, cosa ancora più grave, non si limita ad esercitare un sempre legittimo diritto di critica, ma insulta, dileggia e, addirittura, minaccia.
È quanto sta accadendo ai giornalisti Alfredo Giovannozzi e Giancarlo Falconi dopo il servizio realizzato sabato scorso a Giulianova (Teramo) in occasione della manifestazione contro il passaggio del sindaco Jwan Costantini alla Lega. Giancarlo Falconi è riuscito ad effettuare una ripresa che dava conto, in prima linea, degli scontri tra alcuni manifestanti e le forze dell'ordine, riprese che sono state trasmesse nei programmi informativi dell'emittente televisiva Vera Tv e pubblicate su canali social. Sono state le forze dell'ordine ad avvisare i colleghi delle minacce, anche gravi, che circolano in rete nei loro confronti.
La Federazione nazionale della Stampa italiana e il Sindacato Giornalisti Abruzzesi esprimono solidarietà e vicinanza ad Alfredo Giovannozzi e Giancarlo Falconi, ribadendo che saranno sempre al fianco di chi con correttezza professionale riporta le cronache degli eventi che si verificano sui territori. «Siamo certi – sottolineano Fnsi e Sga – che i colleghi continueranno a lavorare con professionalità, senza piegarsi agli interessi di parte e soprattutto rispondendo con forza e dignità alle offese e alle minacce di chi, evidentemente, non ha a cuore i valori
della democrazia».
CONVOCATO
IL CONSIGLIO
COMUNALE
DI ANVERSA

Il Sindaco Gianni Di Cesare ha convocato per sabato 27 Febbraio alle ore 11:00 la seduta straordinaria del Consiglio Comunale di Anversa degli Abruzzi, in modalità videoconferenza e diretta streaming.
All'ordine del giorno la surroga di un Consigliere Comunale dimissionario, il Regolamento di videosorveglianza ambientale, il Regolamento sulla fruizione della Riserva Naturale Regionale "Gole del Sagittario", il conferimento della Cittadinanza onoraria al Milite Ignoto (su iniziativa ANPCI) e la risposta ad una interrogazione del consigliere comunale Antonio Di Giusto.
 
   lutto

CONDOGLIANZE DA VILLALAGO

Mercoledì sera, nella RSA di Villalago, dove era ospite da qualche mese, è deceduta la signora Argia Iulianetti in Ginestra, di Alanno. Aveva 81 anni. E’ la mamma della nostra concittadina Rita Ginestra, che gestisce un negozio di fiori, e la nonna di Christian Gentile, ai quali vogliamo sentirci vicini in questi momenti di tristezza per la morte di una persona a loro molto cara. Nel contempo esprimiamo sentite condoglianze al marito Giovanni, all’altra figlia Franca, al genero, alle sorelle e a tutti i parenti.
Nella chiesa parrocchiale Assunzione Beata Vergine Maria di Alanno oggi alle ore 15,30 avrà luogo il rito funebre.

 
Cormorano al Lago Pio